Augmented Reality, AR, Realtà Aumentata…

…ma di cosa stiamo parlando?

Un po’ di chiarezza

La Realtà Aumentata (AR, dall’inglese Augmented Reality) è un tecnologia che permette di integrare il mondo reale circostante con contenuti multimediali virtuali, fruibili attraverso l’uso di un computer dotato di web cam, smartphone e tablet con telecamera integrata.

Nata nel settore della ricerca e dello sviluppo, la Realtà Aumentata è stata impiegata sin dagli esordi in ambito medico e militare, per poi arrivare a interessare altri settori di mercato quali l’entertainment e il gaming, per poi attirare le menti più creative del marketing che l’hanno adottata nelle proprie strategie commerciali.

La diffusione capillare di dispositivi mobile di ultima generazione è stata complice della crescita esponenziale di attenzione verso questa tecnologia da parte di molti brand, anche perché interagire con contenuti di Realtà Aumentata è davvero molto semplice.

Come funziona?

Una volta lanciata una apposita applicazione per AR installata sul vostro dispositivo, basta puntare la fotocamera del device verso un elemento della realtà circostante chiamato “marker”. L’applicazione riconosce il marker e vi mostrerà contenuti multimediali di natura diversa (video, immagini tridimensionali, contenuti audio, schede prodotto, collegamenti a siti web) direttamente sullo schermo del dispositivo, lasciandovi anche un certo grado di interazione con essi. Inoltre, considerando che la Realtà Aumentata permette di interagire con la realtà circostante in termini di geolocalizzazione, il numero e il tipo di contenuti informativi che possono essere veicolati è ancor più variegato.

Fantascienza?

Una tecnologia come questa è facilmente adottabile in diversi contesti: dalla pubblicità cartacea all’entertainment; dalla medicina all’automotive; dall’editoria al settore fieristico.

No, non parliamo di fantascienza. In molti hanno già compreso i benefici di questa tecnologia.

Lego, Pepsi, Kit Kat, Hyundai, Ikea, Lidl, Disney, Starbucks, Heineken, McDonald’s, Oreo, Tic Tac, Nescafè, Pringles. Questi sono solo alcuni dei brand che hanno adottato la Realtà Aumentata come leva strategica del loro marketing.

Perché? I motivi sono diversi perché diversi sono gli obiettivi per cui potrebbe essere impiegata l’AR sia nelle strategie di marketing sia nella scelte di comunicazione aziendale.

Perché scegliere la realtà aumentata?

La Realtà Aumentata apporta una serie di benefici alle vostre strategie aziendali:

Riduce i costi di manutenzione, customer care e formazione del personale
https://sedweb.it/wp-content/themes/salient/css/fonts/svg/arrows_check.svg

Permette di prendere decisioni strategico-operative in minor tempo
https://sedweb.it/wp-content/themes/salient/css/fonts/svg/arrows_check.svg

Favorisce l’individuazione e l’interazione con i punti di interesse vicini all’utente
https://sedweb.it/wp-content/themes/salient/css/fonts/svg/arrows_check.svg

Aumenta la brand awareness
https://sedweb.it/wp-content/themes/salient/css/fonts/svg/arrows_check.svg

È utile nelle strategie di lancio di un nuovo prodotto
https://sedweb.it/wp-content/themes/salient/css/fonts/svg/arrows_check.svg

Attira l’attenzione dei propri clienti in contesti promozionali sfavorevoli
https://sedweb.it/wp-content/themes/salient/css/fonts/svg/arrows_check.svg

Molti brand hanno adottato la Realtà Aumentata nelle loro strategie di marketing:
scopritelo con questa case history.

https://sedweb.it/wp-content/themes/salient/css/fonts/svg/arrows_slim_left.svg

Tutti i Servizi

https://sedweb.it/wp-content/themes/salient/css/fonts/svg/arrows_slim_right.svg

Portfolio